//A.M.N.E.S.I.A., per non dimenticare – di Ragozzino Paride

A.M.N.E.S.I.A., per non dimenticare – di Ragozzino Paride

A.M.N.E.S.I.A., per non dimenticare – di Ragozzino Paride

 

La malattia di Alzheimer ha più volte sfiorato la mia vita per motivi professionali.   Da tempo, però, sentivo l’esigenza di affacciarmi nel pozzo di solitudine   in   cui annega   chi   ne soffre.

Conoscere i volontari dell’associazione A.M.N.E.S.I.A. me ne ha regalato la possibilità.

 

Li ho seguiti per circa un anno, cercando di fissare negli scatti ciò che visto.

La fragilità, il senso di vuoto che accompagna le persone ammalate di Alzheimer.  Perché l’eterno   presente è, per loro, la sola possibilità di vivere rimasta.

 

Ho scelto quindi di fissare i luoghi, gli sguardi persi e le attese smarrite.

Per non dimenticare.

Ragozzino Paride












 

Fonte: Agorà di Cult