//Corpo Volto Territorio la fotografia di Matteo Colla

Corpo Volto Territorio la fotografia di Matteo Colla

locandina-volto corpo territorio-b.indd

locandina-volto corpo territorio-b.indd

Nei tre principali temi della ricerca fotografica di Matteo Colla, Corpo, Volto e Territorio, c’è un filo conduttore che li lega indissolubilmente insieme: la luce, la materia e i volumi. Attraverso un contrastato bianco e nero realizzato con la pellicola, il corpo diventa volto e il volto diventa territorio in un gioco di rimandi e di fuori scala. Per esempio il profilo di un corpo si può confondere con lo skyline di un paesaggio e viceversa, oppure geometrie cartesiane di un paesaggio si ritrovano in certi dettagli architettonici di un edificio.

Martedì 29 gennaio in Venaria a Colorno alle ore 21, partendo dalle fotografie di Matteo Colla si parlerà con Paolo Barbaro e Simone Terzi di questi tre temi e delle loro diverse declinazioni.

Note Biografiche

Matteo Colla, nato a Reggio Emilia nel 1971, si laurea in architettura presso l’Università degli Studi di Firenze, intraprende l’attività di architetto come libero professionista e collabora con lo Studio Canali di Parma.

Qualche anno prima, è un’attrazione naturale, una vitale esigenza comunicativa, a spingerlo verso la fotografia: i primi scatti sono del 1996. Lavora principalmente con pellicola in bianco e nero.

Architetto e fotografo, sviluppa le due ricerche in parallelo, solo formalmente differenziate ma appartenenti ad un analogo percorso intellettuale e creativo, nonché come strumenti e risorse di supporto reciproco.

Con la medesima coerenza progettuale affronta i diversi temi della sua fotografia, corpo e architettura, attuando, attraverso la luce e la composizione prevalentemente astratta, un processo di sottrazione che permette di arrivare all’essenza del soggetto, o dell’oggetto, alla sua natura più intima, al dettaglio, insieme estraniante e rivelatore.

Parallelamente al tema sempre in continua evoluzione del ritratto, da molti anni è impegnato in ricerche sulla valorizzazione del territorio reggiano che lo hanno portato a pubblicare diversi libri e a realizzare mostre in tutta italia.

E’ pubblicato sul libro “Fotografia Reggiana” curato da Paolo Barbaro e sull’ultimo libro di Enzo Carli “Quello sguardo sulla Porta”. Principali suoi libri sono “Tesori Nascosti, quattrocento anni tra arte e storia a Poviglio”, “Per le Antiche Mappe”, “Villa Corazza”. Di nuova pubblicazione “Volti dell’Anima” presenta una introduzione di Michael Kenna e un testo di Sandro Parmiggiani.

Zoom, progresso fotografico, Domus, Area e altre riviste specializzate hanno pubblicato le sue fotografie.

www.matteocolla.it

posta@matteocolla.it

 

 

 

Fonte: FIAF – Emilia Romagna