//ELISA MARIOTTI – Talent Scout 2019

ELISA MARIOTTI – Talent Scout 2019

.

 

.

 

.

 

.

 

TALENT SCOUT

Agorà Di Cult sarà il percorso di visibilità dei 4 Autori della Sezione Senior e 2 Autori della Sezione Giovani “Segnalati” dalla Commissione selezionatrice del Progetto FIAF “Talent Scout” 2019.

Le finalità di questo Progetto sono quelle di dare ai Presidenti di Circolo Affiliato FIAF l’occasione di far conoscere il lavoro di quei soci che, pur distinguendosi per capacità e passione, non hanno mai provato a confrontarsi con la platea nazionale della fotografia italiana. Ogni Presidente ha avuto la possibilità di proporre un socio della categoria GIOVANI (di età inferiore a 30 anni) e un socio della categoria SENIOR (di età superiore a 30 anni).

 

ELISA MARIOTTI, Socio (Senior) del Gruppo Fotografico “C.F.Avis”, Bibbiena (AR)

Autore segnalato al progetto Talent Scout della FIAF.

 

 

Nata nel 1972, sono fin da piccola attratta dalla AE1 Program che il mio babbo mi permette di usare, ma senza nessuna nozione.
Adolescente inizio a sviluppare e stampare in bianco e nero, sempre da autodidatta, a casa.

Nel 2016 partecipo al Concors(IN)o del Club Fotografico AVIS (CFAvis) di Bibbiena e la fotografia diventa parte integrante della mia vita.
Nel 2017 entro nell’organizzazione del CFAvis, mi iscrivo alla Fiaf, inizio a relazionarmi con il mondo fotografico usando i canali classici: libri, documentari, riviste, mostre, conferenze, seminari.
Nel 2018 vinco l’”Italian Street Photo Festival” nella sezione Foto singola. Sempre nel 2018 sei mie foto entrano a far parte del progetto nazionale Fiaf “La famiglia in Italia”.

Ho preso parte ad whorkshop tenuti da Galligani, Bispuri, Dal Verme, Genovesi, Ghizzoni e Besana.

 

 

Le Opere

 

Foto singole.




















 

Portfolio: “MYTRUESTORIES”

Poco da aggiungere al titolo.
Per natura sono predisposta al contatto umano.
Succede molto spesso che sono le persone a cercarmi.
Si apre un varco, si crea un contatto, mi riversano quello che hanno l’urgenza di condividere, divento il contenitore delle loro emozioni, a volte non semplici da digerire.
In cambio mi donano le loro foto.

Il progetto vede abbinato al ritratto la storia dell’incontro, il racconto di quello che è passato tra di noi che in qualche modo mi ha segnato.
Nato per caso è tutt’oggi una presenza costante nel mio percorso.

 
























Fonte: Agorà di Cult