//MUOVENDO L’INVISIBILE – di Rossana Pellegrino

MUOVENDO L’INVISIBILE – di Rossana Pellegrino

 

 

 

 

 

 

 

Una ricerca di senso, un’urgenza di comunicazione hanno sempre accompagnato l’approccio di Rossana Pellegrino a diverse discipline artistiche.

Nel corso della sua vita ha incontrato il disegno la pittura e la danza.

Carica di tutte queste esperienze formatasi ecletticamente e aperta al nuovo, la Pellegrino incontra la fotografia alcuni anni fa e trova in essa l’espressione migliore della sintesi di ogni sua sperimentazione.

Un approdo dunque e insieme una nuova strada da percorrere dall’apprendimento di tecniche tradizionali fino al raggiungimento di una visione personale e consapevole del mezzo fotocamera e delle sue potenzialità.

Questa mostra nasce sulla ricerca e formazione sul felice incontro tra il gesto di danza colto nell’autenticità profonda della sua esibizione a teatro e l’arte fotografica.

La tecnica fotografica ha permesso di concretizzare ciò che l’occhio nudo non vede.

 

 

MUOVENDO L’INVISIBILE

di Rossana Pellegrino

 

 

 

 

DANZA E LUCE

di Rossana Pellegrino

L’alito del gesto:

qualcosa di

caldo ancora

si disfa nella luce.

Uno strascico bianco di vergine

ha appena lasciato l’ altare.

 

 

Come forza le porte della cella ora

questa fame da galera,

come si dibatte sulle strade

fiutando gli angoli

con la bramosia del lupo.

La mia fotografia

abbandona oggi i paesaggi

docili che amavo, si sguinzaglia

cercando il movimento,

scattando in tempi lunghi.

Squarcerá il diaframma,

darà vita a scie di luce

a una musica che si farà.

 

 

Chi legge il mondo su assi cartesiani

naviga di albero e di boma.

Dimentica la diagonale della vela, persa nel fileggio,

che sbatte e si ritorce

inarca e si distende

libera

e tutta esposta al vento.

 

poesie di Camilla Ziglia

Fonte: Agorà di Cult